Orari, musei umbria, museo umbria, domus, parco archeologico, mosaici, mosaico, in agenda, appuntamenti, mostre, convegni, incontri e seminari, fotografie opere umbre, immagini museo umbria, collezioni musei umbria, archivi storici umbria, app museo umbria, arte contemporanea umbria, Burri, Emilio Greco, Fuseum Brajo Fuso, Carandente,Moore, Pepper, Smith, Giò Pomodoro, Sol LeWitt, Galleria d?arte contemporanea Pro Civitate Christiana, Centro Arte Officine Siri,Museo d?arte Moderna Aurelio de Felice, CIAC, Calamita Cosmica Gino de Dominicis, Giardino dei Lauri, Pietro Cascella, Nino Caruso,Terzo Paradiso Michelangelo Pistoletto, Claudio Faina, Necropoli Crocefisso del Tufo, Antiquarium, Necropoli estrusca, antichi umbri, Cajani, plestini umbri ,museo archeologico, germanico,catacomba,terme romane, casa romana,mura,paleontologico,cicli geologici,paleontologia umbria,musero vulcanologico,Signorelli,Giotto,Ghirlandaio,Pomarancio,Perugino,Pintoricchio,Raffaello,Piermatteo d?Amelia;Piero della Francesca,Cimabue, Gozzoli, Spagna,Lippi,pozzo etrusco,ipogeo, narni sotterranea, orvieto underground, pozzo san patrizio,canapa,tela umbra,giuditta brozzetti, museo merletto tuoro, tessile valtopina,Anita Belleschi, Grifoni, MOO, MUVIT,antico frantoio costacciaro, museo civiltà ulivo trevi,ecomusei umbria, ceramica umbria

La ceramica nei musei dell'Umbria

Un itinerario alla scoperta delle produzioni artigianali ed artistiche.

La proposta è quella di scoprire le ceramiche che hanno contraddistinto la produzione artigianale e artistica dell’Umbria, dal medioevo ai nostri giorni, visitando i musei del territorio. Particolarmente notevole, in effetti, è il patrimonio delle ceramiche artistiche custodito in molti musei della Regione, alcuni dei quali completamente destinati alla produzione ceramica: a Deruta, il Museo Regionale della Ceramica, il Museo di fabbrica "Ubaldo Grazia Maioliche", la Fondazione ceramica contemporanea d'autore "Alviero Moretti"; a Gualdo Tadino, il Museo Opificio Rubboli e il Museo della Ceramica a lustro; a Gubbio, il Museo della Maiolica a lustro "Torre di porta Romana"; a Umbertide, la Galleria Rometti; a Torgiano, il Museo del Vino (MUVIT) e il Museo dell'Arte Ceramica Contemporanea (MACC).
Deruta, insieme a Gualdo Tadino, Gubbio e Orvieto, rappresenta il principale centro di irradiazione della lavorazione artistica della ceramica degli ultimi cinque - sei secoli.

Oltre ai musei espressamente dedicati alle maioliche prodotte nei centri di antica tradizione, ci sono altre strutture dedicate alle terrecotte di uso domestico e ai laterizi da costruzione, diffusamente presenti in area umbra sin dal Medioevo. La storia e le tecniche di tali produzioni sono esemplificate al Centro di Documentazione delle Terrecotte di Castel Viscardo e al Museo dinamico del laterizio e delle terrecotte di Marsciano.

Al persistere di modi di produzione tradizionale, si affianca una lavorazione fortemente influenzata dalle innovazioni industriali che, rispondendo a nuove esigenze di consumo, affievolisce il ruolo della bottega artigianale ma apporta novità e sperimentazioni con inattesi risultati, per esempio al Museo Opificio Rubboli di Gualdo Tadino e al Museo di Fabbrica “U.Grazia" di Deruta

Alle ceramiche d’artista sono dedicati prevalentemente il Museo dell'Arte Ceramica Contemporanea (MACC) di Torgiano, la Fondazione ceramica contemporanea d'autore "Alviero Moretti"di Deruta (PG) e la Galleria Rometti di Umbertide.